Bando “Aiuto all’avviamento di imprese per giovani agricoltori – Pacchetto Giovani, annualità 2016”

Bando
“Aiuto all’avviamento di imprese per giovani agricoltori – Pacchetto Giovani, annualità 2016”

Finalità del bando

Il bando “Aiuto all’avviamento di imprese per giovani agricoltori – Pacchetto Giovani – 2016” è finalizzato a favorire il ricambio generazionale nel settore agricolo.
Il bando consente al giovane di ottenere un premio per l’avviamento dell’attività agricola e contemporaneamente di ricevere dei contributi agli investimenti finalizzati all’ammodernamento delle strutture e dotazioni aziendali e alla diversificazione delle attività agricole.

Il bando rientra nell’ambito di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.

Scadenza

Il bando scade il 31 ottobre 2016

A chi si rivolge

Giovani agricoltori tra 18 e 40 anni che si insediano per la prima volta in qualità di capo azienda

Opportunità
• Fino a 40.000 € a fondo perduto per iniziare l’attività
• Fino al 60% di contributo a fondo perduto sugli investimenti

Punti salienti del bando

Soggetti ammessi a presentare la domanda di aiuto

Per poter accedere al “Pacchetto giovani”, i giovani agricoltori che si insediano per la prima volta in una azienda agricola, in forma singola (ditta individuale) o associata (società di persone, società di capitale e cooperative agricole di conduzione), al momento della presentazione della domanda di aiuto devono:
• avere un’età compresa tra i 18 anni ed i 40 anni (41 non ancora compiuti);
• aver preso per la prima volta la partita IVA come azienda agricola (individuale, società, cooperativa) nei 12 mesi precedenti alla presentazione della domanda di aiuto;
• presentare un piano aziendale per lo sviluppo dell’attività dell’azienda agricola;
• possedere conoscenze e competenze professionali adeguate impegnandosi a diventare IAP (imprenditore agricolo professionale) entro la data di conclusione del piano aziendale;
• diventare “agricoltori attivi” (art. 9 Reg. UE 1307/13) entro 18 mesi dalla data dell’insediamento (apertura partita IVA);
• insediarsi in un’azienda agricola che al momento della presentazione della domanda ha la potenzialità di raggiungere una dimensione espressa in termini di Standard Output (SO) non inferiore a 13.000 euro e non superiore a 190.000 euro.

Come partecipare

La domanda si presenta sul portale di ARTEA http://www.artea.toscana.it/

Per informazione consultare la pagina del sito della Regione Toscana

 

Blog Attachment

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione, il sito di Smile Toscana utilizza cookies tecnici e di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina Informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nella Cookie Policy ai sensi dell'art. 13 del Codice della privacy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi